Differenza tra radicalismo ed estremismo

RADICALE “Può essere inteso come la posizione che le persone assumono quando cercano una profonda trasformazione del sistema in cui vivono per ottenere un sistema molto diverso. In quanto tale, il radicalismo non mira a trasformare i sistemi a scapito “dell’altro” e non è intrinsecamente associato al metodo violento.

ESTREMISMO “Si riferisce a un’agenda politica o una concezione della vita che cerca la libertà attraverso una profonda trasformazione a spese di altri gruppi sociali. L’estremismo implica la nozione di dove questi gruppi di “altri” sono loro subordinati. Da questa prospettiva, l’estremismo si concentra sulla violenza mentre il radicalismo no.

I termini “radicalismo” ed “estremismo” sono spesso usati come sinonimi nel linguaggio quotidiano. Dal punto di vista delle autorità di sicurezza, c’è una definizione chiara: il radicalismo è il precursore dell’estremismo e non è punibile di per sé. Le autorità di sicurezza stabiliscono il limite quando si tratta di comportamenti criminali e parlano di estremismo quando la violenza è vista come un mezzo legittimo per perseguire i propri interessi politici. I gruppi antifascisti sono classificati in questo concetto allo stesso modo dei gruppi estremisti di destra. Di conseguenza, tuttavia, le differenze tra i gruppi estremisti e i loro obiettivi (ideologie di disuguaglianza – ideologie di uguaglianza) non vengono riconosciute e le relazioni sociali complesse vengono semplificate.

DALGAARD-NIELSEN postula la seguente definizione di estremismo e radicalismo:

Radicalismo significa difendere qualcosa da soli o in gruppo, ma tenendo conto degli altri. Ciò è in contrasto con l’estremismo, in cui qualcuno si batte per qualcosa a scapito di altre persone. Alcuni gruppi sociali vengono attaccati direttamente o danneggiati dalle azioni e dai metodi degli estremisti. Se alcuni gruppi sociali vengono attaccati direttamente, questa forma viene chiamata “estremismo violento”. L’estremismo violento è quando si vuole dominare gli altri con un atto di violenza diretta insieme a persone che la pensano allo stesso modo.

Torna su